Faccette estetiche? Cosa serve per metterle?

Le faccette estetiche sono delle sottili lamine di ceramica che vengono applicate sopra i denti per ripristinarne l’aspetto e rinnovare il tuo sorriso. Ma… esistono requisiti particolari per poter avere delle faccette estetiche? In che casi si possono mettere?

In questo articolo esploreremo quali sono le caratteristiche necessarie.

 

Ci sono situazioni in cui le faccette estetiche non possono essere messe?

I casi in cui è sconsigliato applicare le faccette in ceramica sono, grazie a materiali sempre più performanti, sempre più rari. È però attraverso una visita approfondita e uno studio del singolo caso, che si definisce se è effettivamente consigliato il trattamento!

Ad esempio, questo trattamento viene consigliato in caso si voglia migliorare l’estetica del proprio sorriso, in modo efficace e non invasivo, risolvendo inestetismi come discromie o usura eccessiva dei denti.

 

Ma posso mettere le faccette estetiche se ho i denti storti?

Certo che sì! 

Il principale scopo delle faccette è proprio quello di correggere imperfezioni estetiche ed anatomiche: quali diastemi (spazi tra i denti), e denti storti. 

 

Posso mettere le faccette estetiche se ho subito operazioni precedenti? 

Ovviamente! Il percorso di applicazione delle faccette dentali è davvero poco invasivo e rapido. La cementazione avviene direttamente sui denti, senza bisogno di limare lo smalto. Le faccette vengono appositamente scelte per essere compatibili con l’intero sorriso e non destare alcun tipo di fastidio. Inoltre vengono cementate nella parte anteriore del dente, così facendo non ne compromettono la funzionalità. 

 

Quindi, la presenza di preesistenti cure dentistiche, come otturazioni, non dovrebbero creare alcun problema. 

 

E se non mi posso permettere di cambiare le faccette estetiche dopo qualche anno?

Sono un prodotto molto duraturo e, con la giusta cura per l’igiene orale, possono arrivare a durare fino a moltissimi anni senza alcun bisogno di sostituzione.

×