Dott. Filippo Minutoli - Come pulire un impianto dentale

Come pulire un impianto dentale

L’igiene orale è tra le abitudini più importanti che bisogna osservare regolarmente e con costanza. 

Ma lo sapevi che le protesi dentali hanno bisogno di particolari attenzioni durante l’igiene orale quotidiana? 

Leggi il nostro articolo per scoprire il corretto modo di pulire gli impianti dentali.

Come pulire un impianto dentale correttamente

Come pulire un impianto dentale?”: per la maggior parte delle persone potrebbe sembrare una domanda alquanto superflua. 

L’igiene dentale casalinga è una delle abitudini più comuni con cui hai a che fare giornalmente e a cui sei sicuramente abituato. 

Gli impianti dentali sono una soluzione estremamente stabile, affidabile e duratura per riabilitare il cavo orale di pazienti edentuli e, perciò, potrebbe quasi essere naturale pensare che queste radici artificiali non hanno bisogno di essere inclusi nella normale routine di igiene del cavo orale. 

Questo non potrebbe essere più sbagliato!

Gli impianti dentali, infatti, non solo hanno bisogno di essere regolarmente puliti e mantenuti, ma hanno addirittura bisogno di maggiori attenzioni e riguardo rispetto alla dentatura naturale. 

È compito del paziente e, come vedremo a breve, dell’odontoiatra quello di mantenere più a lungo la stabilità degli impianti, pulendoli e preservandoli nel modo corretto.

Per pulire correttamente un impianto dentale è necessario:

come pulire un impianto dentale 1
  • usare gli strumenti adeguati: le protesi dentali fisse di norma sono di ceramica o altri materiali scelti appositamente per simulare l’ ordinario aspetto dei denti e sono studiate per integrarsi nella dentatura naturale del paziente, ma non per questo vanno trattate allo stesso modo! Le corone, di norma, sono ben più dure di un normale dente e, per questo, è opportuno usare spazzolini con setole molto più dure per pulirle. Per i denti biologici è indicabile usare spazzolini con setole più morbide per non rischiare di erodere lo smalto ma, quando si puliscono gli impianti dentali, simili strumenti sarebbero inefficaci. Un altro consiglio che possiamo darti è quello di usare uno spazzolino elettrico per pulire le protesi e di usare un normale spazzolino con setole più morbide per la dentatura naturale. L’oscillazione più vigorosa ed intensa dello strumento elettrico è ideale per eliminare tutti gli accumuli di placca sulla corona protesica. Consigliamo anche l’uso generoso di collutorio e dello scovolino.
  • pulire con attenzione la base dell’impianto: questa, infatti, è la parte più delicata dell’intera radice artificiale. In un impianto sano e inserito correttamente, la gengiva avvolge interamente la corona come farebbe con un dente naturale. Tuttavia i tessuti molli sono particolarmente fragili e, col tempo e l’usura, tendono a ritirarsi. Se la recessione gengivale è eccessiva, si rischia di scoprire la base dell’impianto. La riduzione del volume della gengiva è data da un numero di fattori, ma il principale è la proliferazione di batteri negli spazi tra il dente (o in questo caso l’impianto) e il tessuto mollo del parodonto. Oltre ad essere antiestetico, questo fenomeno espone il paziente al rischio di perimplantite. Ti consigliamo consultare il tuo dentista di fiducia per trovare lo strumento più adatto alle tue particolari necessità.
come pulire un impianto dentale 2
  • andare regolarmente dal dentista per un trattamento di igiene orale professionale: ultimo, ma non meno importante. È essenziale visitare con costanza il tuo dentista di fiducia per una visita di controllo, per verificare lo stato di salute del tuo cavo orale e la stabilità degli impianti, e per un trattamento di igiene orale professionale. La routine casalinga di pulizia, per quanto possa essere efficace e assidua, non riesce a raggiungere tutti gli angoli della bocca e, particolarmente nelle tasche gengivali attorno all’impianto, si rischia la proliferazione dei batteri. Grazie al trattamento di pulizia profonda è possibile eliminarle anche nelle zone più inaccessibili.
come pulire un impianto dentale 3

Perché è così importante pulire un impianto dentale?

La corretta pulizia dell’intero cavo orale è fondamentale per preservare il tuo benessere a l’integrità della tua dentatura. In particolare quando si hanno impianti dentali bisogna prestare ulteriori attenzioni e premure. 

È importante soprattutto per evitare che gli accumuli di placca e sporcizia non causino infezioni ai tessuti intorno agli impianti. Questa condizione, nota come Perimplantite, è davvero molto seria e va evitata coscienziosamente. 

Oltre ad essere particolarmente dolorosa e fastidiosa, questa patologia può causare un aumento dell’instabilità delle radici artificiali e, se non trattata, può addirittura portare al fallimento del trattamento implantare. 

In conclusione, ricordati di osservare sempre assiduamente la tua routine di igiene orale con i giusti strumenti e consulta spesso il tuo dentista di fiducia per mantenere sempre in salute il tuo cavo orale!


Seguici su Facebook e Instagram per rimanere aggiornato sulle ultime novità e scoprire di più su come pulire un impianto dentale. Lo studio dentistico Dr.Filippo Minutoli, il tuo dentista di fiducia a Brescia è sempre pronto ad aiutarti.

Tabella dei Contenuti